Passa ai contenuti principali

viaggio a Valencia



Valencia è una città giovane, dinamica,con bellismi contrasti tra splendite architetture antiche e moderne. La paella da sola è già uno dei motivi più importanti per cui andare: ci sono il Barrio del Carmen, una quartiere pieno di ristoranti, negozi molto carini. Ci sono i Giardini della Turia dove puoi camminare, correre per km in mezzo al verde, fermarti sotto gli alberi a leggere, riposare tutta questa oasi circonda la città. non bisogna dimenticare di bere l'agua de Valencia ma solo al Cafè Sant Jaume (è il migliore). E poi via a visitare il Mercado Central dove tutto è disposto nei banchi in modo perfetto e colorato, Place de la Reina con la cattedrale e la faticosa salita della torre del Miguelete (214 gradini!!)Dentro alla cattedrale, molto bella e semplice c'è una cappella dedicata al Santo Graal. Da non perdere l'Horchata, molto dissetante con la Cana il dolce ripieno di crema o cioccolato. Poi birra, sangria lì se ne beve a ettolitri.

Commenti

Post popolari in questo blog

DIY DI UN DIARIO DI VIAGGIO

Le vacanze si avvicinano anche per me, ma la meta è ancora ignota. Io voto per la Francia (Bretagna e Normandia) mio marito per girare Abruzzo e Marche. L'unica cosa in cui siamo d'accordo è vacanza in moto. In previsione di questa viaggio e di un'altro che ho in mente per settembre-ottobre, ho preparato il diario di viaggi, sì al plurale ognuno  di solito spera  di  farne molti o di fare il viaggio della vita lunghissimo e raccontarli  tutti con lo scrapbook, non cancella i ricordi ed è sempre bello sfogliare il quaderno per ricordare. Il diario di viaggi è un altro lavoro in cui si possono cimentare mamme e bambini in queste vacanze. Occorrente:  1/2 cartoncini rigidi spessi almeno 0,5 mm che serviranno per la copertina,  1 quaderno (solo interno senza copertina) che si può acquistare nei Brico, colorifici oppure si può usare  un vecchio quaderno con una copertina che non ci è mai piaciuta. In questo caso si stacca la copertina piano e si tengono uniti i fogli mettendo …

Lettere, parole

Mi hanno sempre affascianata le lettere, da quelle  che  la maestra appendeva sulle pareti della prima elementare

Quando riempivamo pagine in bella calligrafia delle lettere in corsivo minuscolo e maiuscolo
O le lettere magnetiche per formare le parole sulla lavagna (che peccato non averla più)
Ora mi piacciono tantissimo le lettere da tipografia che sono diventate articoli molto richiesti per arredare o comporre in quadri ecc...
Sempre bellissime solo le grandi lettere in metallo, legno  provenienti da insegne da appendere ai muri, quasi introvabili nei mercatini e negozi di vintage e brocante
E poi le lettere decorate e per decorare
E poi tante lettere per lo Scrapbooking di tutte le forme e colori

eco recupero

Mi piace l'idea di recuperare materiali, rendendo originale magari un angolo della casa.
A volte con un po' di fantasia e con materiali economici si possono creare mobili o modificarne l'aspetto di altri.
Le cassette della frutta possono diventare librerie da appendere magari dipingendole con colori diversi o anche solo di bianco. Possono essere carine appese in casa o possono diventare l'arredo di un negozio,









Il tavolo fatto con assi tipo quelle utilizzate nei cantieri edili, con i cavalletti in metallo o in legno (tipo quelli che si possono trovare da Ikea ). Sicuramente è l'arredamento ideale per una casa al mare o in campagna o anche montagna: leggero, economico, allegro.




















cassettiera fatta con pallets








Una libreria originale e economica










 Un mobile dipinto con la vernice lavagna che adoro